[Salta al contenuto]

Nella mia esperienza di oltre quarant’anni nel settore della verniciatura, posso ben dire di averne viste di tutti i colori.

Quindi, mi accingo ad illustrarvi le sensazioni che provo quando visiono un nuovo impianto o un nuovo processo operativo.

Nel settore della verniciatura conto terzi, in aziende di piccole e medie aziende ancor oggi si assiste a tanta fatica ed ad una attività che la maggior parte dei nostri giovani “non gradisce”, anche perché non è ancora entrata nella visione comune la tutela della salute e sicurezza degli operatori.

Anche nelle aziende di notevoli dimensioni, quando si voleva castigare qualcuno, lo si spediva nel reparto verniciatura, quasi fosse un luogo di espiazione, ma tralasciamo questo tipo di valutazioni e cerchiamo di entrare nel concreto.

Consideriamo come primo elemento il sistema di carico e scarico dei pezzi su un trasportatore aereo.
Spesso, nella attività dei verniciatori conto terzi, per la notevole quantità e varietà di particolari da verniciare si vedono particolari singoli appesi ad un gancio dimenticando che per ottimizzare la verniciatura quando c’è un trasportatore aereo bisogna immaginare di dover verniciare una lamiera che si svolga in continuo ad una velocità costante (0,8 – 1 – 1,5m / min ecc.) per un’altezza definita.

Questo obbliga a pensare nel limite del possibile, ad impiegare bilancelle che oltre ad ottimizzare il sistema dell’applicazione se vi sono unità automatiche di spruzzatura, facilita notevolmente il compito della contabilizzazione industriale.

In sintesi con il concetto di bilancella è facile definire un tempo di verniciatura della stessa e più specificatamente in un tempo mano d’opera e in un tempo macchina dove per tempo macchina si considerano i parametri dei costi prodotti, energia, ammortamenti impianti, ecc.

È quindi molto semplice una volta definito il costo della nostra bilancella standard valorizzare il costo di un singolo particolare che può occupare lo spazio di mezza bilancella, di un quarto di bilancella e così via.
È opportuno ricordare che quanto più le nostre bilancelle faranno “parete” tanto più si ridurranno i costi di verniciatura dei singoli pezzi.

Ottimizzando il carico del trasportatore con bilancelle definite, anche i parametri di erogazione polveri o vernici delle diverse unità automatiche o manuali saranno abbastanza costanti, e quindi si eviterà di portare continue variazioni ai parametri di spruzzatura.

Salvatore Rampinelli




Save & Share Cart
Your Shopping Cart will be saved and you'll be given a link. You, or anyone with the link, can use it to retrieve your Cart at any time.
Back Save & Share Cart
Your Shopping Cart will be saved with Product pictures and information, and Cart Totals. Then send it to yourself, or a friend, with a link to retrieve it at any time.
Your cart email sent successfully :)